Acetosa: una pianta erbacea perenne

Acetosa

Con l'inizio della primavera, tutto inizia a fiorire e crescere. Il nostro stomaco è felice dell'inizio della primavera, così come il nostro stato mentale. 

Ho amato così tanto l'infanzia da sedermi nel prato e godermi tutto ciò che mi circondava. Intreccia ghirlande di denti di leone e trifoglio, studia gli insetti appassiti e cerca l'acetosella appena cresciuta. Leggi un'intera manciata di acetosa e porta a casa il rispetto della famiglia. 

L'acetosa, come il rabarbaro, è un ottimo ingrediente nei pasti. 

Diamo un'occhiata a ciò che è veramente acido; quello che ci danno. E, naturalmente, cosa possiamo ricavarne. 

Acetosa

L'acetosa (nome latino - Rumex acetosa), nota anche come acetosella comune o da giardino, è un'erba perenne appartenente alla famiglia delle Polygonaceae. Sono comuni negli habitat delle praterie e sono spesso coltivati ​​come ortaggi a foglia o erbe.

L'acetosa è uno dei primi ortaggi di campo in primavera. In un posto l'acetosa può crescere per diversi anni, tuttavia, dopo 3 anni di crescita, la resa acida diminuisce. L'acetosa è resistente al freddo e al gelo. Svernano molto bene in campo aperto. L'acido ossalico richiede umidità. Fanno meglio in terreno fertile, sciolto e ben strutturato. 

A proposito, l'acetosa è comune in quasi tutti i continenti. Si trovano in tutta Europa dalle coste settentrionali del Mediterraneo alla Scandinavia settentrionale e all'Asia centrale. Si verificano come specie importate in Nuova Zelanda, Australia e In Nord America.

Semina

L'acetosa può essere seminata da aprile. I semi sono relativamente fini. I semi di acetosa iniziano a germogliare a una temperatura di + 2-3 ° C. La temperatura di germinazione ottimale è + 15-17 ° C. A una temperatura del substrato di + 18-20 ° C, le piantine di ossa compaiono dopo 6-8 giorni. L'acetosa può essere seminata praticamente per tutta l'estate fino alla fine di agosto. Nei caldi autunni si può fare anche a settembre. L'acetosa può anche essere coltivata dalla piantina, ma la semina diretta è più facile. Se l'acetosa viene seminata all'inizio della primavera - verrà seminata ad agosto e seminata in autunno - a giugno del prossimo anno. L'acetosa viene seminata a file distanti tra loro 25 - 40 cm. I semi sono relativamente fini, quindi quando si seminano i semi di acetosa a mano, sarà necessario un diradamento dopo la germinazione dell'acetosa, lasciando 15 - 20 cm tra le piante. distanza.

Coltivazione di ossigeno

L'alta temperatura non è richiesta per lo sviluppo delle foglie acide. Le gemme si attivano anche a temperature leggermente superiori a +0°C. La migliore temperatura di crescita dell'acido è da + 15 ° C a 18 ° C. A una temperatura troppo elevata, soprattutto in assenza di umidità, l'acetosa fiorisce rapidamente e la resa fogliare è bassa. L'irrigazione regolare e secca non solo aumenta la resa acida, ma aumenta anche la resistenza naturale delle piante a malattie e parassiti. Se la cavità dell'acetosa è coperta da un film, all'inizio della primavera è possibile ottenere il primo raccolto molto rapidamente.

L'acetosa è una pianta a giorno lungo, inizia a fiorire a 15 ore di luce e oltre (in Lettonia è già a maggio). I semi di acetosa maturano a luglio, agosto. Tollera il gelo fino a -10°C.

Gli acidi crescono bene nei terreni umidi, quindi è necessaria l'irrigazione nelle primavere secche. Nei luoghi in cui l'acqua si è accumulata a lungo, l'acetosa non cresce e addirittura scompare.

I nutrienti - fertilizzanti, azoto - svolgono un ruolo molto importante nella crescita degli ossalati. La dose di fertilizzante dipende dal tempo di semina dell'acetosa. Se la raccolta è regolare e intensiva, dopo ogni raccolta viene somministrato azoto (N) aggiuntivo.

Il lavoro più grande nella coltivazione dell'acetosa è controllare le erbacce, specialmente coltivando l'acetosa in un posto per diversi anni. Per questo motivo, si consiglia di coltivare l'acetosa in un posto per non più di 2 anni.

Nel secondo anno di coltivazione, è meglio potare regolarmente i gambi dell'acetosa e questo dovrebbe essere fatto più volte a stagione. Nel secondo anno di coltivazione, dopo la prima raccolta anticipata di giugno, l'acetosa tende a falciare a circa 10 cm dal suolo per evitare la formazione di infiorescenze. Successivamente, la potatura delle foglie e delle infiorescenze dovrebbe essere ripetuta regolarmente.

L'acetosa si sente e cresce meglio se le foglie vengono attorcigliate alternativamente anziché tutte in fila - leggiamo il più grande, il più piccolo per agosto.

Acidi per la salute

Gli acidi contengono molta vitamina C, carotene, flavonglicosidi, potassio, ferro, polifenoli, flavonoidi e minerali, oltre a proteine. Contengono molto acido ossalico, che interferisce con l'assorbimento del calcio nell'intestino. 

Gli acidi stimolano la funzione epatica e la formazione della bile. Intensifica la peristalsi intestinale, ferma le emorragie interne. Anticamente l'acetosa era un ottimo strumento nella lotta contro lo zinco, grazie alla sua vitamina C.

Sono utili per la salute dell'apparato digerente, la normalizzazione dell'ipertensione, la salute degli occhi, il rafforzamento dell'immunità e il miglioramento della salute generale. Gli acidi hanno anche un effetto diuretico.

Ci sono indicazioni negli scritti antichi che gli acidi sono usati principalmente freschi per scopi medicinali. Gli acidi riducevano la febbre, quindi venivano somministrati ai pazienti. La leggenda narra che gli uccelli mangiassero i loro semi per schiarire le loro voci. 

Ricordati di mangiare tutto con moderazione. L'acido ossalico contiene molto acido ossalico, che può essere dannoso anche per te Salute.

Le varietà più popolari di acetosa

L'acetosella è formata da diverse specie di acetosella selvatica.

Belwilski - una varietà precoce

Belwilski - varietà precoce. Il tipo più comune e più antico di varietà di acetosa è l'acetosa di Belleville. Si distinguono per la fioritura tardiva e le foglie più lisce.

Latifoglie - acetosa latifoglia

latifoglie - acetosa di latifoglie. Sono prima, ma fioriscono anche prima. Le foglie di questi acetosella possono anche essere foglie leggermente rugose.

Rosso venato - acetosella venata di rosso

Vini rossi - varietà di acetosa venata. 

Single - acetosella rossa

Separare - acetosella rossa. Le foglie sono da rosso scuro a viola.

Ruber - acetosella rosso porpora

ruber - acetosella rosso porpora.

Piatti di acetosa

Mi sembra che quando si parla di acetosa, come si prepara, la prima cosa che viene in mente è la zuppa di acetosa. Beh, almeno non sono sceso senza prima essermi spiegato. 

L'acetosa può essere consumata fresca, in insalata, bevande, zuppe, ecc.

Non è consigliabile cucinare l'acetosa in contenitori di ferro o alluminio, poiché questi metalli interagiscono con l'acido ossalico e creano uno sgradevole sapore metallico.

Ricette

zuppa di acetosa

Zuppa veloce di acetosa

Zuppa veloce di acetosa e spinaci

Zuppa fredda di acetosa

Insalata acida

Bevanda acida giamaicana

Cerca ricette simili e altre nella sezione - ricette!

Cucina acida in altri paesi

L'acido ordinario è stato coltivato per secoli. Le foglie sono commestibili in giovane età ma sono resistenti con l'età; possono essere addensati in zuppe e salse o aggiunti alle insalate. La pianta ha un gusto pronunciato e aspro. Contiene acido ossalico, che può essere velenoso in grandi quantità.

Diverse varietà di acetosa vengono consumate in modi diversi nei diversi paesi. In alcuni paesi vengono utilizzati principalmente in zuppe e insalate, in altri - da loro si ricavano salse e in altri - viene preparato il tè. Nella cucina tradizionale slava, le foglie di acetosa vengono utilizzate anche come ripieno per torte e altri prodotti da forno.

Nel nord della Nigeria, l'acetosa viene utilizzata negli stufati, solitamente con spinaci. In alcune comunità Haus, viene cotto a vapore e vengono preparate insalate. In India, le foglie vengono utilizzate in zuppe o curry a base di lenticchie gialle e arachidi. In Afghanistan le foglie vengono ricoperte di pasta umida e cotte al forno, quindi servite come spuntino o per una pausa.

Nell'Europa orientale, l'acetosa selvatica o da giardino viene utilizzata per preparare zuppe acide in umido con verdure o verdure, carne o uova. Nelle campagne greche si usano con spinaci e porri. 

In Albania, le foglie vengono stufate e servite fredde, marinate in olio d'oliva o come ingrediente nel byrek me lakra. In Armenia, le foglie vengono raccolte in primavera, intrecciate in trecce ed essiccate per l'uso invernale.

La salsa di acetosella di scaloppina di salmone, inventata nel 1962 dai fratelli Troisgros, è un simbolo della cucina simbolo francese. La cucina francese tradizionalmente fa bollire il pesce con l'acetosa, perché la loro acidità si dissolve nel pesce magro collare.

Come salvare l'acetosa per l'inverno?

Per l'inverno, l'acetosa può essere preparata mediante essiccazione, congelamento e inscatolamento. Il cibo fatto con quelli secchi non è così acido e quando ne aggiungi dell'altro, puoi assaggiare un po' la paglia. L'acetosa congelata è la più acida e non si rompe così rapidamente rispetto alla zuppa in scatola. Il cibo in scatola è il più neutro e puoi aggiungere cipolle, prezzemolo e aneto, integrando la zuppa o lo stufato con le erbe necessarie in inverno.

Essiccazione acida

Per asciugare bene l'acetosa, è meglio infilarla in un filo, proprio come i funghi, e appenderla in un luogo ombreggiato. Si sconsigliano forti correnti d'aria in quanto riducono la quantità di sostanze preziose nelle foglie. L'acetosa essiccata viene riposta in un contenitore ermetico e conservata in un luogo al riparo dalla luce solare.

Congelamento dell'ossigeno

Il congelamento è il modo più veloce per preparare l'acetosa per l'inverno.

L'acetosa viene lavata, i gambi duri vengono tagliati. Mettere in uno scolapasta e immergere per breve tempo in acqua bollente, quindi raffreddare rapidamente in acqua ghiacciata (è il contenuto di sostanze preziose che dipende dal rapido raffreddamento: più si agisce, minore è la perdita). Quindi scolare l'acqua in eccesso, riempire la massa in contenitori secondo le porzioni e congelare. In acqua calda, le foglie coincidono fortemente e occupano molto meno spazio. Se c'è abbastanza spazio nel congelatore, metti le foglie fresche in scatole o sacchetti. Le casalinghe urgenti potrebbero anche non tagliarle: in inverno vengono rimosse dal congelatore, la busta viene schiacciata a mano e l'acetosa si rompe in pezzi.

Acetosa in scatolashana

Gli acidi in scatola hanno il miglior sapore se aggiunti alle erbe: aneto, cipolla, prezzemolo.

Fatti interessanti sugli acidi

  • I botanici classificano l'acetosa come una pianta cosmopolita perché si trova in tutti i continenti tranne l'Antartide e su molte isole. Ci sono circa 150 dei suoi tipi. Alcune delle sue varietà sono addirittura considerate erbacce per la loro vitalità.
  • La fonte del nome acido non è stata ancora determinata.
  • Gli acidi sono estremamente senza pretese, possono crescere in condizioni diverse se hanno abbastanza luce solare. Spesso crescono anche sui bordi delle strade e persino nelle discariche. I semi di acetosa sono trasportati dal vento e germinano facilmente quando cadono a terra.
  • Le radici di molte specie di acetosa sono ricche di tannini e sono state utilizzate in passato per abbronzare la pelle. L'acetosa contiene anche coloranti naturali da cui si possono ottenere i colori rosso e giallo. Ma nel mondo di oggi, la produzione di coloranti artificiali è ancora più economica.
  • L'acetosa è una pianta sorprendentemente rustica, cresce in tutti i continenti, facilmente allo stato selvatico e si assimila in nuovi locali, e si trova anche in alta montagna, fino a 3000-3300 m sul livello del mare.
  • L'acetosa affettata non viene conservata a lungo, appassisce rapidamente, perdendo gusto e aroma, perché i nutrienti in esso contenuti si decompongono. Potete avvolgerli in un sacchetto di plastica e mettere le foglie tagliate in un contenitore con dell'acqua, conservate in frigorifero, prolungando così la "vita" dell'acetosa.
  • Acetosella in Azerbaigian e Armenia. Le foglie vengono essiccate, quindi perdono la loro amarezza e acquistano un sapore gradevole. I nuovi gambi e le foglie dell'acetosella fanno parte di diversi piatti in Uzbekistan.
  • Sin dai tempi antichi, molte specie di acetosa sono state conosciute come piante medicinali. Vengono utilizzate tutte le loro parti: rizomi, semi, steli, foglie. A seconda del tipo di acido, della parte vegetale e del metodo di lavorazione della materia prima, il prodotto finale viene utilizzato come rimedio per licheni, scabbia, alcuni tumori, malattie del tratto gastrointestinale e molto altro.
  • Anche le persone sane non possono mangiare grandi quantità di acido acido perché contengono grandi quantità di acido ossalico. E per le persone con gastrite, ulcere e altre malattie del tratto gastrointestinale, è meglio escluderle completamente da nutrizione.

rispondere