Vaniglia - un'orchidea che crea felicità

vaniglia

L'odore e il gusto che tutti conoscono: la vaniglia! Mi piace molto questo profumo e sapore. Il gelato alla vaniglia è uno dei miei preferiti.

Cos'è la vaniglia? Come si ottiene e dove si usa? - Diamo un'occhiata in questo scavo.

Mi piace il profumo della vaniglia, ma non ho un profumo che cresce, quindi indosso l'estratto di vaniglia.

/ Evan Rachel Wood /

Vaniglia

La vaniglia è una spezia derivata dalle orchidee del genere Vanilla, che si ottiene principalmente dai baccelli di vaniglia a foglia piatta della specie messicana. La parola vaniglia deriva dalla parola spagnola "fault" (che significa guscio o baccello) ed è semplicemente tradotta come "piccolo baccello".

La vaniglia è la seconda spezia più costosa dopo lo zafferano, perché la coltivazione dei semi di vaniglia richiede molta manodopera. Tuttavia, la vaniglia è ampiamente utilizzata sia nella cottura commerciale che domestica, nella produzione di profumi e nell'aromaterapia.

Vaniglia, come è nata?

L'impollinazione è necessaria affinché le piante producano frutti da cui si ottiene la spezia alla vaniglia. Nel 1837, il botanico belga Charles François Antoine Morrens scoprì questo fatto e introdusse il metodo di impollinazione artificiale delle piante. Il metodo si è rivelato finanziariamente irrealizzabile e non è stato utilizzato commercialmente. 

Nel 1841, Edmond Albius, un bambino schiavo di 12 anni che viveva sull'isola francese di Réunion nell'Oceano Indiano, scoprì che la pianta poteva essere impollinata a mano. L'impollinazione manuale ha permesso alla pianta di essere coltivata a livello globale. L'eminente botanico e collezionista di piante francese Jean-Michel Claude Richard sostenne falsamente di aver scoperto la tecnica tre o quattro anni prima. Fino alla fine del XX secolo, Albius era considerato il vero scopritore.

Attualmente ci sono tre principali specie di vaniglia coltivate in tutto il mondo, tutte derivate da specie originariamente trovate in Mesoamerica, comprese parti del moderno Messico:

  • Vaniglia Planifoliacoltivato in Madagascar, Réunion e in altre aree tropicali lungo l'Oceano Indiano; 
  • Vaniglia Tahitensis, cresciuto nel Pacifico meridionale;
  • Pompon alla vanigliatrovato nelle Indie Occidentali, Centro e Sud America. 

Storia della vaniglia

Secondo la credenza popolare, i totonac che vivevano sulla costa orientale del Messico, nell'attuale stato di Veracruz, furono tra i primi a coltivare la vaniglia durante l'impero azteco (intorno al XV secolo).

Gli Aztechi, che invasero gli altopiani centrali del Messico, conquistarono i totonac e svilupparono la vaniglia. Chiamarono il frutto tlilksočitlu o "fiore nero" in nome di un frutto maturo che si restringe e diventa nero poco dopo il raccolto. Il conquistatore spagnolo Hernáns Kortess fu riconosciuto come importatore di vaniglia e cioccolato in Europa nel 1520.

Fino alla metà del XIX secolo, il Messico era il principale produttore di vaniglia. Nel 19, uomini d'affari francesi inviarono frutta di vaniglia a Réunion e Mauritius, sperando di produrre lì la vaniglia. Dopo il 1819, quando Edmond Albius scoprì come impollinare rapidamente i fiori a mano, i baccelli iniziarono a fiorire. Presto le orchidee tropicali furono inviate dalla Reunion alle Comore, alle Seychelles e al Madagascar, insieme alle istruzioni per l'impollinazione. 

Nel 1898, il Madagascar, la Riunione e le Comore rappresentavano circa l'80% della produzione mondiale di quell'anno. 

Secondo l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura del 2019, il Madagascar, seguito dall'Indonesia, è stato il più grande produttore di vaniglia nel 2018.

Dopo che il ciclone tropicale ha devastato le principali terre coltivabili, il prezzo di mercato della vaniglia è aumentato notevolmente alla fine degli anni '1970 ed è rimasto elevato fino all'inizio degli anni '80, nonostante l'introduzione della vaniglia indonesiana. 

A metà degli anni '80, il cartello che controllava i prezzi e la distribuzione della vaniglia sin dal suo inizio nel 1930 è crollato. Negli anni successivi i prezzi sono diminuiti del 70%; i prezzi sono aumentati di nuovo bruscamente dopo che un ciclone tropicale ha colpito il Madagascar nell'aprile 2000 Huda.

Prodotti alla vaniglia

Zucchero vanigliato

zucchero vanigliato

Gli zuccheri alla vaniglia più costosi sono una combinazione di baccelli di vaniglia macinati e vanillina mescolati con zucchero in determinate proporzioni. Ottimo se hai solo i baccelli di vaniglia macinati e lo zucchero. 

Estratto di vaniglia

estratto di vaniglia

L'estratto di vaniglia e l'essenza di vaniglia sono la stessa cosa, l'estratto di vaniglia si ottiene dai baccelli di vaniglia. A causa del fatto che l'estratto di vaniglia è ottenuto dai baccelli stessi, è costituito da elementi naturali di aroma di vaniglia in concentrazioni molto elevate.

vanillina

vanillina

La vanillina è una sostanza sintetica: una polvere cristallina bianca con un forte aroma e un gusto deciso. Lo zucchero vanillina economico è la vanillina mescolata con lo zucchero in un rapporto di 1: 100. Meno comunemente, la vanillina può essere acquistata pura, ma va usata con cautela e di solito è sufficiente la punta di un coltello. Se aggiunto troppo, il cibo diventa amaro, con un sapore aspro e sgradevole.

Baccelli di vaniglia

baccello di vaniglia

Un baccello di vaniglia di alta qualità è quasi nero, lucido e oleoso, ma se è duro e opaco significa che non è ben essiccato, quindi ha perso parte del suo aroma. È meglio non usarlo, perché non ci sarà alcun effetto previsto. Per evitare che il baccello di vaniglia perda il suo aroma speciale, non è consigliabile conservarlo in frigorifero o congelarlo.

Fatti interessanti sulla vaniglia

  • Circa il 95% dei prodotti "vaniglia" è aromatizzato artificialmente con vanillina derivata dalla lignina invece del frutto della vaniglia.
  • La vaniglia cresce come una vite, arrampicandosi su un albero esistente (chiamato anche coltivatore), su un palo o su un altro supporto. Può essere coltivato su un albero (su alberi), in una piantagione (su alberi o pali) o all''ombra', aumentando la produttività.
  • Molti fiori si aprono a coppie alla volta e sbocciano un giorno durante la stagione della fioritura, che dura circa due mesi. 
  • A causa della loro struttura delicata, i fiori possono essere impollinati naturalmente solo da poche piccole api e colibrì; nelle zone al di fuori dell'areale degli impollinatori, i fiori vengono impollinati artificialmente con un ago di legno non appena si aprono. 
  • I colori dei fiori variano dal verde chiaro al giallo al bianco crema.
  • Il frutto è una lunga capsula che raggiunge una lunghezza di circa 20 cm (8 pollici) in 4-6 settimane. Non appena diventano di colore verde dorato alla base, i baccelli immaturi vengono rimossi.
  • I baccelli di vaniglia freschi non hanno sapore o aroma. Devono subire un lungo processo di inscatolamento, che rilascia la vanillina con il suo aroma e sapore caratteristici.
  • Si crede che l'odore della vaniglia influenzi il cervello e crei pace.
  • L'estratto naturale di vaniglia contiene molti antiossidanti, tra cui acido vanillico e vanillina. Gli antiossidanti proteggono il tuo corpo dai danni causati da componenti dannosi come i radicali liberi e le tossine.
  • Alcuni studi hanno dimostrato che la vaniglia è un mezzo per perdere peso grazie alle sue proprietà di soppressione dell'appetito.
  • La maggior parte della vaniglia del mondo è una specie di vaniglia Planifolia, meglio conosciuta come vaniglia Bourbon o Madagascar vaniglia.

Come fare l'estratto di vaniglia?

vaniglia

Ingredienti, circa 50 ml di estratto di vaniglia:

  • 2 baccelli di vaniglia
  • 50 g di zucchero
  • 100 ml di acqua

Preparazione:

  1. Tagliare i baccelli di vaniglia nel senso della lunghezza e rimuovere i semi.
  2. Scaldare lo zucchero in una padella a fuoco basso fino a quando non assume una tonalità marrone dorata. Aggiungere l'acqua, i semi di vaniglia e i baccelli di vaniglia e cuocere per circa 5-7 minuti. a fuoco basso. Quindi rimuovere i baccelli di vaniglia.
  3. Versate l'estratto di vaniglia in un contenitore sterile, chiudetelo e lasciate raffreddare.

Dopo aver versato in bottiglie pulite, l'estratto deve essere conservato in un luogo fresco e buio per diverse settimane. Quando si prepara l'estratto, utilizzare sempre cucchiai puliti per evitare che i batteri entrino in esso. Buon appetito!

rispondere